Connect with us

CONTATTACI (redazione)

365mountainbike

Approfondimenti

Frecce sulle biciclette? In Germania ci stanno pensando…

Fino ad ora in Germania gli indicatori non erano ammessi sulle biciclette, ma ora è imminente un cambiamento importante. Gli “esperti” ritengono che questa innovazione potrebbe ridurre il rischio di incidenti sulle strade.

pov bike night

Nelle aree urbane, il consueto movimento del braccio come indicatore di direzione su una bicicletta potrebbe presto essere un ricordo del passato – o meglio avere un’alternativa: secondo il Rheinische Post, l’approvazione degli indicatori di direzione sulle biciclette è in discussione. Il governo federale prevede di consentire indicatori opzionali per tutte le biciclette rivedendo le norme sulla registrazione della circolazione stradale.

pov bici notte

L’Associazione TÜV e. V. riferisce che nel 2022 in Germania oltre 97.000 ciclisti sono stati coinvolti in incidenti stradali, di cui 474 mortali. Ciò rappresenta un aumento del 16% dei decessi in bicicletta rispetto all’anno precedente. Le luci lampeggianti potrebbero migliorare la visibilità dei ciclisti, in particolare quando svoltano a sinistra, una causa comune di gravi collisioni. Anche se, opinione personale, molti degli incidenti sono dovuti a disattenzione del guidatore: sempre più persone guidano guardando il cellulare.

Mentre alcuni politici, come il deputato verde Stefan Gelbhaar, si concentrano su altre misure come il miglioramento delle infrastrutture ciclistiche e l’accelerazione di 30 km/h nelle città, l’SPD vede la possibilità di indicatori elettrici sulle biciclette come un chiaro miglioramento della sicurezza stradale.

Attualmente i ciclisti sono tenuti a segnalare la svolta, sebbene il mancato rispetto di tale obbligo sia punibile come illecito amministrativo. L’introduzione degli indicatori di direzione potrebbe consentire in futuro indicatori di direzione più coerenti e più sicuri, incoraggiando più persone a utilizzare la bicicletta per spostarsi in città e nelle aree circostanti.

Le luci lampeggianti non dovrebbero diventare obbligatorie, ma dovrebbero servire solo come opzione.



Scritto da

[email protected] Sono un appassionato di tutto ciò che ha 2 ruote: in età giovanile ho praticato agonisticamente il ciclismo su strada e su pista (campione Italiano Allievi). All'età di 18 anni sono passato nel cross country gareggiando a livello nazionale/internazionale come Under23. Passato Elite, ho fatto la scelta di prendere le cose più alla leggera dal punto di vista dell'allenamento, ed ecco che è nato l'amore per le discipline gravity, formandomi come maestro e guida FCI MTB. Ora ho fatto della passione la mia professione gestendo 2 centri MTB all'isola d'Elba (Bike Center Elba ed Elba MTB), creando il FANTAmtb e raccontando in modo ironico, ma professionale, tutto quello che ruota attorno alla MTB grazie a 365mountainbike e 365TV (YouTube 'PULITI dentro BIKER fuori').

ARTICOLI CORRELATI

Smith integra i sensori Aleck sui caschi 2024

News

Rimini-3-scaled Rimini-3-scaled

Rimini ospiterà Velo-city 2026, il summit mondiale della ciclabilità

News

Paolo Magri ANCMA Paolo Magri ANCMA

ANCMA – Maggiore attenzione al settore delle biciclette

Approfondimenti

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect