5 Cose che DEVI SAPERE per andare in MTB | 365mountainbike
Connect with us

La nostra redazione

365mountainbike
ItalianEnglish

Approfondimenti

5 Cose che DEVI SAPERE per andare in MTB

Un articolo che ti vuol far partire con il piede giusto: leggilo e non verrai subito additato come un principiante. O condividilo con chi ne ha più bisogno.

1673873302-2560_63c5479682bba616524856-chrono-dc-mtb-bike-mondraker-14

“Nessuno nasce imparato”: chiunque ha dovuto mettersi in discussione per migliorare e mettere in pratica determinate skills o, semplicemente, per scendere bene da un single track. Ecco una lista di informazioni di cui farne tesoro.

1. LA FORMA FISICA

Al 1° posto la forma fisica: è quell’aspetto che consente di avere un approccio attivo allo sport che si pratica, in sostanza mettere bene in pratica certe tecniche grazie ad esplosività e flessibilità.

Lavorare sul tuo corpo, sia a livello di cardio che di potenza, gioca un ruolo molto importante visto che ti consente di rimanere composto durante la discesa e/o rendere la guida più piacevole, oltre che a non farti portare in giro dalla bici dopo 3 curve perché non hai più fiato.

nino schurter scott
Nino Schurter durante una sessione in palestra

Non serve allenarsi, faccio discesa“. Molti biker mettono ancora in secondo (o in terzo) piano l’allenamento. Ok, ci sta arrivare a fine giro e lasciarsi andare, non ti sto chiedendo di mangiare uova crude al mattino o insalata al pomeriggio, ma un minimo di preparazione atletica alla base ci vuole: non sarà cool l’allenamento, alla faccia di altri atleti gravity, ma ci si può sempre allenare di nascosto (come fanno loro 🙂 )

Puoi avere la tecnica migliore del mondo ma, se non sei allenato, certi movimenti non potrai farli nei tempi corretti e sembrerai una balena, più che una molla, sul single track

Ultimo aspetto le cadute: essere sul pezzo a livello fisico diminuirà la probabilità di infortunio, sia perché cadrai di meno, sia perché sarà come avere una seconda pettorina (il tuo fisico) sotto quella vera e propria.

2. NON RINCORRERE LE TECNOLOGIE

Non dico che devi usare ancora la 26″ di Josè Antonio Hermida per fare Enduro, ma non devi rincorrere tutte quelle tecnologie futili che escono ogni mese. Valuta attentamente, e in modo critico, cosa veramente può aumentare il tuo livello di riding e cosa meno. Oramai siamo arrivati ad un livello tecnico dove, anche le soluzioni tecniche non top di gamma, raggiungono gli stessi risultati.

Le tendenze tecnologiche possono essere allettanti, promettendo di migliorare il tuo stile di guida in cambio però dei tuoi soldi. Ma la realtà è ben diversa: la vera differenza nella guida la puoi fare solo te! Non serve spendere migliaia di euro in componenti: i soldi risparmiati investili in corsi di guida o nel farti seguire da dei maestri mtb sul pezzo.

Fai più bella figura a guidare divinamente con una bici non all’ultimo grido che avere una bici ad 12k e piantarti alla prima curva (magari rompendo il cambio elettronico e facendo 700€ di danni in 100 metri)

3. MANGIA DURANTE IL GIRO

Se non sei dotato di e-bike che ti può salvare il sedere nei momenti più critici, con una mtb tradizionale devi mangiare, almeno che non sei dotato di un gran motore o conosci alla perfezione il tuo fisico. Le crisi nascono quasi sempre da mancanza di alimentazione o idratazione: se sei in una discreta forma fisica e non vai fuori giri (o fuori soglia per i più tecnici), il nostro corpo umano può andare avanti per ore se lo teniamo ben carburato.

4. GUIDA AL TUO RITMO

Quante volte ho visto le peggiori cadute perché cerchiamo di andare oltre il nostro 100%, facendo passaggi tecnici mai fatti, solo perché vogliamo tenere il ritmo del nostro amico. Giammai! Anche perché poi è un attimo perdere le mezz’ore per cadute, forature e altro.

sardegna bike20180001_36

Meglio guidare con il tuo ritmo e arrivare con 2 minuti di ritardo piuttosto che tenere un ritmo da PRO per 7 curve e poi fare 15 minuti fermo a riparare una foratura

Questo non significa che è vietato ingarellarsi, ma dobbiamo essere consci che i jolly possono stare su una mano, poi non esiste Dio in terra che ci protegga.

5. SEGUI LE COMPAGNIE GIUSTE

Sappiamo che le brutte compagnie portano sempre brutti vizi: in tutti gli ambiti. Quindi abbandona quegli amici che pensano di sapere tutto. Girare con biker di un certo livello aiuta sia dal lato tecnico, anche solo guardandoli girare, sia sul setup alla bici, esempio evitandoti di comprare una Fat Bike solo perché ha iniziato a nevicare.

coverlg

E ora, buona MTB!



Scritto da

davide.finetto@365mountainbike.it Sono un appassionato di tutto ciò che ha 2 ruote: in età giovanile ho praticato agonisticamente il ciclismo su strada e su pista (campione Italiano Allievi). All'età di 18 anni sono passato nel cross country gareggiando a livello nazionale/internazionale come Under23. Passato Elite, ho fatto la scelta di prendere le cose più alla leggera dal punto di vista dell'allenamento, ed ecco che è nato l'amore per le discipline gravity, formandomi come maestro e guida FCI MTB. Ora ho fatto della mia passione la mia professione gestendo 2 centri MTB all'isola d'Elba (Bike Center Elba ed Elba MTB), creando il FANTAmtb e raccontando in modo ironico, ma professionale, tutto quello che ruota attorno alla MTB grazie a 365mountainbike e 365TV (YouTube 'PULITI dentro BIKER fuori').

ARTICOLI CORRELATI

italian bike festival 365tv italian bike festival 365tv

ITALIAN BIKE FESTIVAL 2022: Stranezze e curiosità

365tv

Allenamento MTB: 10 esercizi per potenziare la schiena

Approfondimenti

red poison evo red poison evo

Mousse MTB: a cosa serve e quali sono i reali vantaggi?

Approfondimenti

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect