Connect with us

CONTATTACI (redazione)

365mountainbike

Approfondimenti

Qual è l’uscita perfetta in Bici? La bellezza dell’Inverno

Ho sempre pensato che questo fosse un periodo dell’anno molto particolare, in cui le condizioni generali riuscissero a creare il momento perfetto, quello in cui ogni dettaglio si trova al posto giusto nel momento giusto.


Chi ha la fortuna di andare spesso in MTB vive una sorta di routine, in cui le uscite si assomigliano tutte fra loro, una sorta di loop che si ripete e un po’ si confonde. Poi arrivano quelle giornate speciali in cui la natura, più che il tracciato, imprime nella mente una sensazione di benessere intenso.

Per me è proprio il periodo a cavallo fra autunno e inverno, quello che per intenderci precede il Natale, a regalarmi più spesso quelle good vibration che cantavano i Beach boys molti anni orsono e che sono la chimera a cui ambisco ogni volta che inforco la mia MTB.

I colori infuocati di una mattina autunnale, quando l’aria si fa un po’ frizzante e preannuncia la stagione invernale, oppure quelle giornate in cui sembra che da un momento all’altro inizierà a nevicare, oppure ancora il giorno dopo che la neve ha fatto la sua comparsa, quando il cielo terso crea un esplosione di colori, di profumi e di sensazioni che ti fanno sospendere ogni pensiero e riportano in equilibrio mente e corpo.

Situazioni che hanno in comune una stagione e che hanno un fil rouge preciso che le lega, il silenzio.

Il silenzio come uno stato d’animo, un suono che ti avvolge e accompagna lontano dalla routine e che solo la stagione del letargo riesce a ricreare in modo perfetto; quando tutto si ferma, come se la natura trattenesse il fiato per un attimo prima del grande salto.

Sono queste le uscite perfette, quelle che ricordo anche a distanza di tempo e che fanno parte dei racconti da caminetto; dove il flou, la tecnica e la velocità lasciano il posto alle emozioni introspettive.

Ognuno di noi avrà il posto del cuore dove recuperare il bilanciamento; quella salita, quel tratto di bosco o quella montagna dove rifugiarsi per sentirsi a casa e in pace

Ognuno di noi avrà un luogo sicuro, e adesso, che il cielo si fa nuovamente grigio e sembra che da un momento all’altro riprenderà a nevicare, è meglio che inforchi la mia MTB e lo raggiunga.



Scritto da

[email protected] Redattore ed esperto di viaggi in mountain bike. Chiropratico e personal trainer, da anni al seguito di alcuni dei più forti interpreti nazionali dell'enduro mtb.

ARTICOLI CORRELATI

La Brexit, e non solo, ostacolano il Regno Unito e chiudono attività bici

Approfondimenti

Wiggle e chain Wiggle e chain

Chain Reaction, Wiggle e Nukeproof prossimi alla chiusura

Approfondimenti

sram eagle motore (5) sram eagle motore (5)

Ma c’è bisogno di tutta questa ELETTRONICA nella MTB?

Approfondimenti

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect