Connect with us

CONTATTACI (redazione)

365mountainbike

News

Le migliori freerider al mondo superano i propri limiti nello Utah

Si è svolto nello Utah un raduno di freerider al femminile, che ha mostrato quanto sia cresciuto questo movimento.


La terza edizione della Red Bull Formation dà il via alla “spettacolare” progressione della MTB in rosa. Dodici delle migliori freerider di mountain bike hanno trascorso la scorsa settimana nel sud-ovest dello Utah; mentre un terzo evento della Red Bull Formation ha visto una progressione “spettacolare” con artisti del calibro di Hannah Bergemann e Camila Nogueira che hanno contribuito a elevare ulteriormente questa disciplina e Robin Goomes della Nuova Zelanda che ha lanciato il primo backflip in assoluto Ecco tutto quello che devi sapere:

Dopo che i primi due eventi hanno portato questo sport a nuovi entusiasmanti livelli anche nel femminile, il terzo evento ha visto 12 delle migliori atlete del pianeta scelte dai giudici per ritagliarsi nuove emozionanti linee nello Utah.

Dall’8 al 15 maggio, Bergemann, Nogueira, Goomes, Casey Brown, Chelsea Kimball, Georgia Astle, Harriet Burbidge-Smith, Louise Ferguson, Sam Soriano, Vaea Verbeeck, Vinny Armstrong e Vero Sandler hanno scavato linee coraggiose lungo il percorso polveroso prima di freeride giù per la montagna.

Ci sono stati tre giorni di scavo, un giorno di riposo – dove hanno creato comunità l’una nell’altra e tre giorni di pedalate, in cui la montagna ha ospitato il freeride MTB femminile più sporco di sempre.

L’organizzatrice fondatrice Katie Holden ha rivelato: “La progressione a cui si è assistito è stata spettacolare e segna davvero un punto di svolta per la mountain bike freeride femminile. Abbiamo riscontrato un’enorme quantità di fiducia da parte delle rider. Dall’affrontare discese ripide alla scelta di linee che si adattavano ai loro stili e incorporando trucchi, abbiamo raggiunto un traguardo importante

“Vincere questo premio è la conclusione perfetta per un evento epico” queste le prime parole di Kiwi Goomes. “Il mio obiettivo era sfidare me stessa con una linea audace, che mettesse alla prova il mio coraggio a causa della sua esposizione e dove avrei avuto bisogno di mantenere la calma. Credo davvero che tutte coloro che guidano oggi abbiano meritato questo onore perché sono i miei amici che continuano a spingermi e a ispirarmi”.

La storica linea di salto mortale all’indietro di Kiwi Goomes è iniziata in cima a Scissor Drop, quindi ha attraversato la linea degli spettatori per finire nello Snake Pit, la parte inferiore del percorso che ha una serie di salti. – Altri momenti salienti dell’evento includevano Bergemann e Nogueira che affrontavano un ingresso altamente tecnico dalla cima della montagna che ha alimentato una serie di grandi cadute esposte mentre la debuttante Ferguson aveva piena autorità della sua linea per la sua prima volta su un terreno impegnativo.

.









Scritto da

[email protected] Redattore ed esperto di viaggi in mountain bike. Chiropratico e personal trainer, da anni al seguito di alcuni dei più forti interpreti nazionali dell'enduro mtb.

ARTICOLI CORRELATI

Darkfest 2024 Darkfest 2024

Classifiche Darkfest 2024: Vaea Verbeeck ed Elias Ruso i primi attori

Mondo Gare

DarkFest 2024 DarkFest 2024

DarkFest 2024: L’evento FREERIDE da fuori di testa (highlights)

News

redbull bora redbull bora

Red Bull entra nel ciclismo su strada acquisendo la Bora-Hansgrohe

News

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect