fbpx
Connect with us

News

Kate Winton, l’off season, il nuovo team e molto altro

Una lunga intervista a Kate Winton, tornata in un team ufficiale dopo gli ottimi risultati ottenuti in EWS nella scorsa stagione, corsa come atleta privato


lo scorso anno Katy Winton ha affrontato l’intera stagione EWS 2021 come pilota privato. Per il 2022 è tornata in un team ufficiale ed è più motivata che mai.

Nonostante abbia gestito il proprio programma di gare da sola, la pilota scozzese ha ottenuto ottimi risultati, che le hanno assicurato un posto nel GT Factory Racing per il 2022. Vi presentiamo un’intervista realizzata dallo staff di Enduro Word Series a Katy per conoscerla meglio, riflettendo sulla nuova avventura e su molto altro.

Come va la vita in Nuova Zelanda?

Katy: La Nuova Zelanda è fantastica. È stato quello di cui avevo bisogno. Mi sono semplicemente divertita a fare la turista, andare molto in bicicletta e godermi il bel tempo. Mi sembra di aver ricaricato le batterie.

Cosa rende la Nuova Zelanda la tua destinazione preferita per l’off season?

Katy: È molto più facile guidare e allenarsi regolarmente quando non hai freddo. Passare dall’inverno scozzese all’estate neozelandese è sempre sorprendente. Una volta che sai che c’è un posto nel mondo in cui fa caldo ed è soleggiato mentre a casa fa freddo e buio, è difficile resistere!

Quanto sono importanti il ​​riposo e il recupero dopo una stagione stressante? Hai avuto molto tempo libero o sei tornata ad allenarti subito dopo la stagione?

Katy: È molto importante prendersi del tempo per riposarsi perché prima di poter iniziare a fare progressi hai bisogno per liberarti dello stress accumulato . Avendo corso il Crankworx fino a dicembre, non mi sento come se avessi avuto una pausa così lunga come avrei voluto. Tuttavia, ho fatto un sacco di mini-break, il che è stato davvero bello. Una consueta mini-vacanza includerebbe escursioni in montagna, allontanarsi da tutto e trascorrere del tempo nella campagna selvaggia.

Che aspetto ha per te una tipica settimana di bassa stagione? È strutturata o vai principalmente a sensazione?

Katy: Ho un allenatore, che mi dà un piano settimanale. Conosciamo il quadro più ampio di ciò che stiamo cercando di ottenere insieme e lui traccia ciò che deve essere fatto giorno per giorno. Mi piace molto avere quel tipo di struttura, perché poi posso spuntare le caselle mentre procedo. Tutto quello che devo fare è seguire il piano e riferire al mio allenatore come sta andando. Mi aiuta davvero a rilassarmi.

Hai corso il Dunedin EWS Qualifier all’inizio di questo mese. Era solo per un po’ di divertimento, o trovi importante metterti occasionalmente in un ambiente di gara durante la bassa stagione?

Katy: Le gare fuori stagione come questa a Dunedin sono buoni indicatori. Evidenziano cosa sta andando bene e cosa deve essere migliorato. Sono anche una buona opportunità per aumentare il ritmo su una pista registrata e sicura. Tuttavia, per me, le gare fuori stagione locali sono in definitiva più stressanti di un EWS. Sembra che aumentino la pressione e le aspettative .

Com’è andata?

Katy: Non eccezionale, a dire il vero. Probabilmente sono esattamente dove devo essere adesso, ho ancora tre mesi prima dell’inizio della stagione. Tuttavia, non è bello presentarsi a una gara e non gareggiare come vorresti.

Gran parte del processo di corsa si svolge dietro le quinte, il che significa che la maggior parte delle persone non riesce mai a vederlo completamente. Ti giudicheranno in una gara in base al tuo risultato, senza conoscere tutti i fattori che concorrono a quel risultato.

Nessuno sa quali sono i miei obiettivi. So quando voglio essere in forma e so quando voglio fare bene. Tutto è a posto per me per essere dove voglio essere quando voglio essere lì, ma al momento devo solo aspirare e credere nel processo.

Dunedin è stato un buon weekend di allenamento. Ho imparato cose su me stessa, sul mio mezzo e su cosa devo fare per migliorare. È una parte importante del processo, ma devi farlo con tutti che ti guardano.

Una lunga intervista con una ragazza che si preannuncia essere una delle favorite del circuito ews 2022


Quest’inverno hai firmato per GT Factory Racing, il che è fantastico! Parlaci di come è successo

Katy: GT mi ha avvicinato dandomi l’opportunità di correre per loro e da lì abbiamo avuto un bel po’ di discussioni e chat, per capire come poteva funzionare. È stata una decisione importante per me perché è stato un enorme cambiamento . Sapevo di non poter fare un altro anno da sola e l’opportunità di entrare a far parte del GT, una squadra consolidata, insieme a un’altra top racer femminile era un’opportunità che non potevo rifiutare.

È fantastico vedere una squadra guidata da due donne. Come ci si sente a essere compagni di squadra di Noga?

Katy: Vado molto d’accordo con Noga, quindi va tutto bene! Penso che sarà molto divertente. Alla fine, entrambe vogliamo vincere. Sono fiduciosa che siamo abbastanza mature per supportarci a vicenda e andare avanti. La speranza per questo 2022 sarà divedere un doppio podio GT!

Kate con Nora , che quest’anno sarà sua compagna di squadra

Come ti trovi con la tua nuova bici?

Katy: La sostituzione di quasi tutti i componenti della bici ha richiesto un po’ di tempo per abituarsi, ma sapevo che sarebbe stato così. La geometria del nuovo telaio non è troppo dissimile da quella del mio vecchio, quindi mi sento abbastanza a mio agio. Ora si tratta solo di regolare i punti di configurazione minori e di inserirli. GT mi ha dato il mezzo molto presto, quindi ho avuto tutto il tempo per imparare cosa accade ad ogni modifica.

Di recente hai pubblicato alcune interessanti informazioni sulla configurazione delle sospensioni. Stai lavorando con qualcuno su questo?

Katy: Sono stata in contatto con i miei meccanici in GT. Finora si trattava di rendere la bici prevedibile in modo da poter andare veloce. Ora sto lavorando per apportare modifiche per aumentare ulteriormente la mia velocità. Abbiamo anche un campo raduno in Scozia a maggio, quindi sarà davvero bello.

Cosa ti entusiasma di più nel tuo nuovo team?

Katy: Di essere in grado di correre al meglio, senza scuse. Questo è ciò che mi eccita di più. È un’opportunità per dare tutto.


Non manca molto prima dell’inizio della stagione EWS 2022 nella Tweed Valley. Deve essere una sensazione eccitante!

Katy: Non vedo l’ora che arrivi EWS Tweed Valley. Sarà anche abbastanza surreale. È una pietra miliare per me perché è lì che ho concluso la stagione l’anno scorso. Quest’anno sarò lì con una squadra e avrò fatto tutta la preparazione per gareggiare davvero al meglio. Sono entusiasta di tornare a casa con una migliore energia e di essere effettivamente in grado di essere presente e divertirmi per dare tutto davanti al pubblico di casa.

Quale luogo attendi con più impazienza quest’anno e perché?

Katy: Per quanto io sia entusiasta di correre a casa nella Tweed Valley, in realtà non vedo l’ora di tornare a Whistler. Adoro quel posto, quindi sarà davvero bello tornare dopo una pausa di due anni.

Qual è la tua più grande motivazione per la stagione?

Katy: Sono motivata a essere migliore di quanto non sia mai stata prima. Questo è ciò che alimenta le mie decisioni e ciò che sto facendo. Ho l’opportunità di fare tutto ciò che posso e di non lasciare nulla di intentato tra i nastri.

Qual è la cosa più importante che hai imparato l’anno scorso e che vuoi portare con te nella stagione 2022?

Katy: La cosa più importante che ho imparato è che se sei fermamente concentrata su dove vuoi essere, allora, anche se tutto intorno a te sta cadendo a pezzi, puoi fare un nuovo percorso per arrivarci. Non è stato affatto facile, e per tutto il tempo non avevo idea se avrebbe funzionato, stavo solo facendo tutto ciò che potevo un passo alla volta.

Non potevo crederci quando tutto ha funzionato: sono tornata in squadra, ho sicurezza, posso competere ai massimi livelli. È stata un’enorme lezione sul potere di non perdere di vista dove vuoi essere, non importa quanto possa sembrare irrealistico.

Fonte: Enduro Word Series

Scritto da

[email protected] Redattore ed esperto di viaggi in mountain bike. Chiropratico e personal trainer, da anni al seguito di alcuni dei più forti interpreti nazionali dell'enduro mtb.

ARTICOLI CORRELATI

Amaury Pierron Amaury Pierron

UCI World Cup DH Fort William: orari, favoriti e FANTAmtb

News

Amaury Pierron Amaury Pierron

Amaury Pierron: alcune domande prima di Fort William

News

Podio Nove Mesto 2022 XCO Podio Nove Mesto 2022 XCO

Facciamo il punto sulla Word Cup di xc

Insights

Advertisement
Connect
ISCRIVITI

iscriviti