Connect with us

CONTATTACI (redazione)

365mountainbike

News

Dolomiti Supersummer – Val di Fassa e MTB: Connubio magico

Siamo stati nel comprensorio della Val di Fassa sfruttando la formula Dolomiti Supersummer. Come guida Stefano Davarda e il fotografo Ale di Lullo. Che avventura!

Val di Fassa Ale di Lullo (33)
credits: Ale di Lullo

L’estate è alle porte e le Dolomiti cambiano facciata: da Dolomiti Superski a Dolomiti Supersummer. Ok, forse il meteo degli ultimi tempi non aiuta in questo passaggio così schematico ma la neve, per forza di cose, lascerà posto ad un turismo diverso che comprende anche quello ciclistico e, in particolar modo, delle Mountain Bike. Tradizionali o elettriche che siano.

ATTENZIONE: Visto il meteo degli ultimi tempi, consigliamo di informarsi sulle condizioni meteo in quota e sulle aperture stagionali degli impianti. Tutte le info, comprese le aperture di ogni singolo impianto, le puoi trovare sul sito ufficiale Dolomiti Supersummer.

FASSA BIKE GUIDES

Assieme a Stefano Davarda, Fassa Bike Guides, e la vecchia conoscenza Ale di Lullo, fotografo con anni di esperienza alle spalle, abbiamo messo in scena uno spettacolare Tour Enduro lo scorso Settembre grazie al sapiente uso degli impianti di risalita. Avendo con noi delle enduro spinte (entrambe Cannondale Jekyll), la formula di risalire con la seggiovia e lo scendere in bici, è stato il format perfetto per godersi una bella giornata di sport nello scenario fiabesco delle Dolomiti.

DOLOMITI SUPERSUMMER

Questo format, cioè il pedalare facendosi aiutare dagli impianti per prendere quota, sta avendo molti riscontri positivi in tutto il mondo e Dolomiti Superski è riuscito a concentrare, nel prodotto estivo Dolomiti Supersummer, ben 12 comprensori e oltre 120 impianti di risalita, 22 dei quali nella sola Val di Fassa: naturalmente impossibile usarli tutti in una giornata ma nel nostro tour abbiamo portato a termine un anello di 76km per 5.342m di dislivello, usando ben 12 impianti.

Il Supersummer Pass è valido dal 13/05/2023 al 05/11/2023.

11 IMPIANTI (+1 BONUS)

Nel nostro tour abbiamo scavallato varie valli partendo dalla Val di Fassa e arrivando in Val Badia. Un giro spettacolare grazie all’uso di 11 impianti o per meglio dire 12, se inseriamo anche la “gita turistica” – senza bici – alla splendida Terrazza delle Dolomiti sul Sass Pordoi. La Terrazza delle Dolomiti offre uno scenario unico al mondo, lo possiamo dire, che ci ha permesso di ammirare la maestosità delle Dolomiti e capire il perché è patrimonio dell’UNESCO.

INIZIA IL TOUR

Partenza da Campitello di Fassa (1400m) dove siamo saliti subito sul 1° impianto di giornata direzione Col Rodella (2400m): iniziare il tour in quota ha tutto un altro sapore! Specialmente dopo essersi gustati un buon caffè, anche se c’era già chi si stava gustando un bianco. Il passaggio sulla Città dei Sassi, che si estende sotto il Sassolungo, viene caratterizzata da sassi di varie grandezze che si possono scalare o sormontare. O semplicemente passarci a fianco in bici e gustarsi il panorama!

Val di Fassa Ale di Lullo (33)
Il Sassolungo nella sua maestosità – credits: Ale di Lullo

La prima discesa di giornata non presenta nulla di estremamente tecnico ma un susseguirsi di divertenti sentieri flow che scendono fino a Selva di Val Gardena (quota 1563m) attraversando Plan de Gralba (1800m).

A Selva di Val Gardena si trova un ambiente rilassante con tanto verde e una posizione invidiabile sotto il massiccio del Sella: una località già ben conosciuta in ambito turistico. Da qui prendiamo la seconda seggiovia che ci porterà a quota 2300m slm (Dantercepies).

All’arrivo della seggiovia Dantercepies, con il Passo Gardena in bella vista, è possibile gustarsi le sensazioni positive che donano i ben 2300m di quota. Questo tratto è sede della HERO Südtirol Dolomites, nonché di tutti quei tour legati alla Sellaronda. Da qui scendiamo in direzione Corvara (1568m) divertendoci su sentieri mai troppo tecnici ma con il giusto flow: trails ideali per girare in sicurezza anche per utenti non troppo esperti.

In zona Corvara (1568m) c’è la possibilità, tramite l’intelligente uso di 3 impianti, di fare una sorta di circuito con vari “pistini” che finiscono a San Cassiano (1537m). Prima di arrivare a San Cassiano abbiamo avuto modo di passare per Col Alt (2000m) e Piz Sorega (2003m): quest’ultima località l’abbiamo toccata sia all’andata che al ritorno, prima di prendere direzione Campolongo (1875m), luogo ideale per un pranzo degno di nota.

Nel mentre se ne sono andati ben 4 impianti, che ci hanno permesso di gustarci degli altri bellissimi trails in discesa, oltre che aprirci lo stomaco per il pranzo imminente.

Da Campolongo (1875m) subito seggiovia che ha permesso di guadagnare qualche minuto importante di digestione. L’arrivo al Rifugio Bec de Roces, a quota 2120m, ha dato il via all’ennesimo trail in discesa che ci ha portato ad Arabba (1600m), seggiovia che comincia ad avvicinarci alla Val di Fassa e al suo Bike Park, zona Top per gli amanti del gravity.

Infatti qui l’impianto di Arabba (1600m) ci ha portato fino al Portavescovo (2478m), dove siamo scesi fino a Pont de Vauz (1851m), dove parte la Cabinovia Fodom che porta al Passo Pordoi (2230m). Qui troviamo la tanto attesa (almeno per noi) area del Bike Park Val di Fassa: dopo tanto discese in stile all-mountain, divertenti ma che non richiedevano una bici troppo spinta, ecco che cambiamo subito atteggiamento con la discesa finale Double-U ed Electric Line: quasi 1000m di dislivello di pura adrenalina fino all’arrivo a Canazei (1450m).

Per l’utente esperto tale giro deve essere preso in un’ottica più all-mountain che versione “enduro racing”, sia per il contesto che per la tipologia dei sentieri. Tanto poi sulla Val di Fassa ci sarò modo di recuperare per quanto riguarda i sentieri tecnici, grazie al Bike Park teatro quest’anno delle UCI EDR, ex EWS (Enduro World Series).

Val di Fassa Ale di Lullo (33)
Su uno dei sentieri più tecnici della zona: Titans, che unisce l’area del Ciampac ad Alba di Canazei. Non il massimo del flow quando piove 🙂 – credits: Ale di Lullo

Conoscendo la nostra inclinazione gravity, l’indomani c’è stata l’opportunità di sfruttare la mattinata per vedere i trail più tecnici in zona Val di Fassa (Bike Park Area). Tre nomi su tutti: Titans, Animal House e Tutti Frutti! Ricordiamo che la Val di Fassa sarà sede delle gare delle Enduro World Series: appuntamento il 24/25 Giugno prossimo.

Una trail area molto bella che, inutile nasconderlo, può vantare di uno dei panorami più belli a livello mondiale, vale a dire le Dolomiti. Girare con uno sfondo così “può accompagnare solo”, come si diceva in un video virale di qualche anno fa.

MAGGIORI INFORMAZIONI

DOLOMITI SUPERSUMMER -> https://www.dolomitisuperski.com/it/SuperSummer
GUIDE MTB -> https://www.fassabike.com/



Scritto da

[email protected] Sono un appassionato di tutto ciò che ha 2 ruote: in età giovanile ho praticato agonisticamente il ciclismo su strada e su pista (campione Italiano Allievi). All'età di 18 anni sono passato nel cross country gareggiando a livello nazionale/internazionale come Under23. Passato Elite, ho fatto la scelta di prendere le cose più alla leggera dal punto di vista dell'allenamento, ed ecco che è nato l'amore per le discipline gravity, formandomi come maestro e guida FCI MTB. Ora ho fatto della passione la mia professione gestendo 2 centri MTB all'isola d'Elba (Bike Center Elba ed Elba MTB), creando il FANTAmtb e raccontando in modo ironico, ma professionale, tutto quello che ruota attorno alla MTB grazie a 365mountainbike e 365TV (YouTube 'PULITI dentro BIKER fuori').

ARTICOLI CORRELATI

Bike Island Sant'Antioco 2024 (20) Bike Island Sant'Antioco 2024 (20)

Sant’Antioco Bike Island: un giorno di ordinaria Sardegna

News

LBH_MonaciDelleTerreNere_Sicilia_16_Bikingintenuta LBH_MonaciDelleTerreNere_Sicilia_16_Bikingintenuta

Luxury Bike Hotels: Primavera in bici con le new entry della collezione

News

Bike Island Sant'Antioco (21) Bike Island Sant'Antioco (21)

Sant’Antioco Bike Island: il Parco Naturalistico di Monte La Noce

News

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect