Ciclocross: a Vermiglio vincono Vanthourenhout e Pieterse | 365mountainbike
Connect with us

La nostra redazione

365mountainbike
ItalianEnglish

News

Ciclocross: a Vermiglio vincono Vanthourenhout e Pieterse

Il 29enne belga, campione Europeo in carica, ha conquistato con merito la seconda edizione della Coppa del Mondo di Ciclocross in Val di Sole, guidando con maestria su un tracciato duro e insidioso.

vanthourenhot vince vermiglio 2022
La gioia di Vanthourenthout sul traguardo (Credits: Michele Mondini)

Delusione per Van der Poel, solo ottavo. L’olandese Puck Pieterse ha dato conferma di tutto il suo talento, dominando in campo femminile. Peccato per Silvia Persico, quarta a un soffio dal podio.

Fonte: comunicato stampa

20221217_CXWorldCupVDS_GPH_22
Il pubblico della Val di Sole ha accolto calorosamente i campioni del ciclocross mondiale (Credits: Giacomo Podetti)

Il titolo della Val di Sole al maschile rimane in Belgio, e il podio del 2022 ha il sorriso di Michael Vanthourenhout, 29 anni, Campione d’Europa in carica e secondo a Vermiglio nel 2021: non a caso, quello che Van der Poel aveva indicato come il rivale da temere per la gara di sabato. Il belga è emerso da una sfida a tre lanciata nelle prime tornate di gara dallo svizzero Kevin Kuhn e dall’altro belga Niels Vandeputte, con Eli Iserbyt e Laurens Sweeck alle loro spalle, mentre Van den Poel faticava ad emergere.

Al terzo giro, la pulizia di guida di Vanthourenhout, capace di una gara praticamente senza errori, ha messo alle corde i suoi primi avversari, consentendogli di guadagnare il margine che lo avrebbe consacrato sul traguardo di Vermiglio.

VanthourenhoutPubblico
Il pubblico della Val di Sole ha accolto calorosamente i campioni del ciclocross mondiale (Credits: Giacomo Podetti)

Vandeputte e Kuhn hanno lottato fra di loro per le piazze d’onore, con un terzo incomodo chiamato Laurens Sweeck, non a caso il leader di Coppa del Mondo. In Val di Sole, però, i giovani hanno avuto la meglio: Vandeputte, classe 2000, secondo, e Kuhn, 1998, terzo, entrambi al primo podio in carriera.

Sweeck, quarto, può sorridere comunque: il suo primo rivale per la Coppa, Iserbyt, è stato messo fuori causa da una caduta dolorosa, tanto da costringerlo al ritiro, ma priva di serie conseguenze: adesso ha 23 punti di margine in vetta su Vanthourenhout dopo 10 delle 14 tappe in calendario.

Van der Poel termina ottavo a 3:14, scurissimo in volto. Scivola via fra la folla che lo ha chiamato a gran voce durante tutta la gara (7.000 le presenze a Vermiglio nella giornata di sabato), e c’è da giurare che la prova del riscatto non tarderà ad arrivare. Per far pace con la neve di Vermiglio, invece, dovrà attendere un altro anno. Migliori italiani sul traguardo sono stati Nicholas Samparisi, 14°, e Filippo Fontana, 15°.
Pieterse

ORDINE D’ARRIVO MASCHILE

1Bandiera BelgioVANTHOURENHOUT MichaelPAUWELS SAUZEN – BINGOAL57:59
2Bandiera BelgioVANDEPUTTE NielsALPECIN – DECEUNINCK0:39
3Bandiera SvizzeraKUHN KevinTORMANS CYCLO CROSS TEAM0:42
4Bandiera BelgioSWEECK LaurensCRELAN – FRISTADS0:44
5Bandiera SvizzeraRÜEGG TimonCROSS TEAM LEGENDRE1:20
6Bandiera BelgioBAESTAENS Vincent 2:37
7Bandiera Paesi BassiRONHAAR PimBALOISE TREK LIONS2:51
8Bandiera Paesi BassiVAN DER POEL MathieuALPECIN – DECEUNINCK3:14
9Bandiera BelgioAERTS ThijsBALOISE TREK LIONS3:19
10Bandiera Paesi BassiVAN KESSEL CornéTORMANS CYCLO CROSS TEAM
CLASSIFICA COMPLETA

Podio elite maschile vermiglio ciclocross 2022
Il podio della gara maschile. Da sinistra: Niels Vandeputte, Michael Vanthourenhout e Kevin Kuhn premiati dal Presidente di Trentino Marketing Giovanni Battaiola (Credits: Michele Mondini)

DONNE: SPLENDIDA PIETERSE NELLA TRIPLETTA OLANDESE. SFUMA IL PODIO PER SILVIA PERSICO

La neve di Val di Sole ha saputo sconvolgere il pronostico anche in campo femminile. Fem Van Empel, l’atleta più forte di questa stagione, che a Vermiglio nel 2021 aveva colto proprio il primo successo in Coppa del Mondo, stavolta non ha trovato una giornata da ricordare. Scivolata a terra già alla prima svolta, assieme a molte altre, la giovane olandese ha concluso la propria gara al secondo giro: come per Iserbyt, brutta botta e ritiro, ma fortunatamente senza conseguenze di peso.

pieterse vince vermiglio 2022 val di sole ciclocross
Puck Pieterse a braccia alzate sul traguardo di Vermiglio (Credits: Giacomo Podetti)

Puck Pieterse, l’altra protagonista della stagione del ciclocross al femminile, invece ha sbagliato davvero poco, vincendo con pieno merito una gara dominata per oltre metà.

Il primo allungo di giornata lo ha tentato Ceylin del Carmen Alvarado, inseguita e raggiunta da Pieterse e dall’italiana Silvia Persico. Nel secondo giro, però, Pieterse ha potuto approfittare di un errore delle rivali per affondare il colpo e aprire un gap che si sarebbe rivelato decisivo.

Dopo metà gara sono iniziate le difficoltà tecniche di Silvia Persico, vittima di alcune scivolate e salti di catena, e per questo raggiunta anche dall’altra olandese, Manon Bakker, proprio in vista dell’ultima tornata. Mentre Pieterse e Alvarado consolidavano le loro posizioni, Bakker ha sopravanzato Persico: l’azzurra ha provato a riportare le proprie ruote davanti a quelle dell’avversaria con una staccata ritardata ma la mancanza di aderenza ha compromesso il tentativo della Campionessa d’Italia. L’ordine d’arrivo dice Pieterse davanti ad Alvarado (+ 0.44), Bakker (+ 1.26) e Persico (+ 1.34). Un’altra italiana, Sara Casasola, ha concluso nella top-10, all’ottavo posto, con Eva Lechner dodicesima.

Silvia Persico vermiglio 2022
Silvia Persico ha sfiorato il podio in maglia di Campionessa Italiana (Credits: Giacomo Podetti)

La Val di Sole riesce sempre a sorprendere, che si tratti di MTB o di ciclocross vanno in scena gare bellissime”, ha detto Puck Pieterse. – “Il percorso si presentava ancora più insidioso rispetto a stamane. Alla fine, è stata una questione di prendere confidenza col passare delle tornate. Abbiamo tutte commesso degli errori, ma sono riuscita a farne meno delle mie colleghe.”

Mi sentivo bene ma a un certo punto ho iniziato a perdere aderenza e devo ancora capire il motivo”, ha dichiarato invece Silvia Persico. – “Sono comunque felice della prestazione, ma nel ciclocross conta anche la tecnica, e la neve non è la mia superficie preferita. Ringrazio il pubblico per il sostegno: ora punto a conquistare la prima vittoria in Coppa del Mondo in una delle prossime tappe”.

ORDINE D’ARRIVO FEMMINILE

1Bandiera Paesi BassiPIETERSE PuckALPECIN – DECEUNINCK50:14
2Bandiera Paesi BassiALVARADO Ceylin Del CarmenALPECIN – DECEUNINCK0:44
3Bandiera Paesi BassiBAKKER ManonCRELAN – FRISTADS1:26
4Bandiera ItaliaPERSICO Silvia 1:34
5Bandiera CanadaROCHETTE Maghalie 
6Bandiera LussemburgoSCHREIBER MarieTORMANS CYCLO CROSS TEAM3:33
7Bandiera FranciaCLAUZEL HéleneAS BIKE RACING4:07
8Bandiera ItaliaCASASOLA SaraSELLE ITALIA – GUERCIOTTI – ELITE4:10
9Bandiera CanadaMCGILL Sidney 4:16
10Bandiera Repubblica CecaZEMANOVÁ KristynaBRILON RACING TEAM MB4:17
CLASSIFICA COMPLETA
Podio elite femminile vermiglio ciclocross 2022
Il podio della gara femminile. Da sinistra: Ceylin del Carmen Alvarado, Puck Pieterse e Manon Bakker (Credits: Michele Mondini)


Scritto da

info@365mountainbike.it Tutto quello che riguarda il fuoristrada: dal ciclocross al cross country, dal downhill all'enduro, senza dimenticare il ciclomercato, le curiosità e la tecnica. Per contatti commerciali, scrivere a: adv@365mountainbike.it

ARTICOLI CORRELATI

Ancillotti Factory 2023 Ancillotti Factory 2023

Tommaso Francardo all’Abetone Ancillotti Vittoria Factory Team

News

Jack Moir YT Enduro 2023 Jack Moir YT Enduro 2023

Intervista a Jack Moir:”Obiettivo le Enduro World Series 2023″

Approfondimenti

Slawomir Lukasik yeti 2023 Slawomir Lukasik yeti 2023

Slawomir Lukasik al Team Yeti Factory con Richie Rude e Rebecca Baraona

News

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect