Connect with us

CONTATTACI (redazione)

365mountainbike

Mondo Gare

Diego Rosa: Il campione Italiano in Torpado Kenda Factory

Cinque partecipazioni al Giro d’Italia, due Tour de France e due Vuelta, una Milano-Torino vinta e un secondo posto al Lombardia, il Torpado Kenda Factory è orgoglioso di accogliere Diego Rosa,

Diego Rosa Factory Torpado

Diego Rosa, un atleta che ha lasciato la mountain bike giovanissimo per giocarsi le sue carte su strada militando per 10 anni tra alcune delle squadre più importanti del panorama internazionale e ora ha spazio e voglia di tornare alle ruote grasse per scrivere un altro avvincente capitolo.

Fonte: comunicato stampa

Non bastano i risultati per descrivere un atleta come Diego Rosa, uno scalatore puro, capace di scaturire le più forti emozioni nel pubblico e tra gli spettatori. Il corridore piemontese, dal sorriso smagliante e dal carattere da vero capitano è arrivato fino al cuore della gente attraverso le discipline, una stella delle due ruote pronta a brillare in sella alle bici che avrà in dotazione dal team le Torpado Renero e Ribot X.

Un sogno diventato realtà, portare un atleta che ha scritto la storia e ha ancora tanto da dire, a pedalare sui prodotti tutti italiani dell’azienda Torpado.

DIEGO ROSA - 1

“La storia con Torpado è una storia iniziata tanti anni fa, ci fu un primo contatto ma avevo già firmato per correre su strada, poi 2 anni fa partecipai a un paio di gare in mtb tra cui l’italiano. In quell’occasione Sandro salvò la mia partenza perché avevo una ruota a terra a pochi minuti dallo start, mi diede una mano prestandomi la pompa e lì mi fece la prima proposta”. Diego si unirà a un gruppo di lavoro in forte crescita grazie alla presenza di partner di grande caratura e di atleti di riferimento nel panorama internazionale facenti parte del Torpado Kenda Factory in un anno di grande rilancio.

Il tricolore si unisce al brand Torpado per una combinazione di grande prestigio, Diego Rosa infatti nel suo rientro alle competizioni in mountain bike lo scorso anno ha prontamente conquistato il titolo tricolore marathon che amplifica a dismisura l’attenzione intorno al team. Per una squadra italiana ma con la vocazione all’internazionalizzazione è un grande successo poter contare la presenza del Campione Italiano di specialità.

Torpado Factory_1

L’anno scorso avevo iniziato sapendo che quando le gare erano dure ma poco tecniche potevo essere lì a giocarmele, ma sapevo che avrebbe giocato un ruolo importante anche l’inesperienza. Quest’anno riparto con molta più consapevolezza, sono migliorato tecnicamente e conosco i percorsi, ora so che nelle gare lunghe e dure posso essere sempre piazzato e sono molto più tranquillo. Porto con orgoglio la maglia tricolore che indosso e voglio fargli fare bella figura, la onorerò fino in fondo – Diego Rosa

Le ambizioni del team, con l’inserimento di un biker ritrovato che ha dimostrato lo scorso anno di saper gestire non solo la distanza e le salite ma anche le gare tecniche, crescono facendo tesoro di un roster completo di immenso valore che può puntare alle posizioni del podio in ogni singola occasione.

“Nel 2023 avevo iniziato praticamente senza obiettivi, ma quest’anno quelle gare dure in cui l’anno scorso potevo essere davanti le voglio vincere, vale a dire le prove di Coppa del Mondo, le classiche Dolomitiche, italiani, europei e mondiali. Voglio essere sempre competitivo in queste gare. Il calendario del team è di massimo livello e so che non ci saranno mai domeniche tranquille, il parterre sarà agguerrito e questo è stimolante.”

Con Diego insieme agli altri preziosi elementi del team si fanno concreti obiettivi comuni nelle più importanti competizioni, a partire dalle corse a tappe di inizio stagione, passando per la Cape Epic in cui il team sarà presente con una formazione che avrà come faro proprio la maglia tricolore di Diego, passando per le prove di Coppa del Mondo in cui già lo scorso anno Diego aveva colto un podio, alla pari con Casey South, due pedine fondamentali nelle corse dolomitiche e aspre.

“Andrò alla Cape Epic con la magia tricolore e questa è una di quelle occasioni che non capitano spesso nella vita, è uno dei motivi per cui voglio assolutamente farla bene”, nel team sarà spalleggiato da atleti internazionali di riferimento, “Il bello quest’anno è essere anche all’interno di un gruppo internazionale, sono contentissimo di correre con Casey South che l’anno scorso era uno dei miei più agguerriti avversarsi in salita, da Jakob dovrò imparare tanto soprattutto da un punto di vista tecnico, siamo già stati in Nazionale insieme e poi ci sarà un altro innesto di grande valore per la squadra, anche lui straniero e con tanta tantissima esperienza e Andrea che è un ragazzo ancora molto giovane. È un bel gruppo con grandi ambizioni, non vedo l’ora di iniziare.”

“L’innesto di Diego Rosa – commenta il team manager Sandro Lazzarin – significa tantissimo. Siamo arrivati alla fine del 2023 con la consapevolezza di avere due giovani fortissimi, probabilmente i più forti al momento, Casey South con doti di scalatore molto importanti che l’hanno portato a battagliare con Diego in diverse circostanze e Jakob Dorigoni. Questi due giovani avevano bisogno di un riferimento importante capace di infondergli sicurezza e determinazione. I nuovi acquisti sono volti a portare esperienza e conoscenza per ottenere i massimi risultati. Diego sarà una pedina importante è un boost per l’intero team. In una sola stagione è riuscito a ricavarsi uno spazio tra i più forti al mondo dimostrando prestazioni da top rider. L’obiettivo è fare quanti più risultati possibile in Italia e all’estero e Diego è per noi l’asso nella macchina, la pedina che mancava per fare maturare la squadra”
Diego Rosa ha già avuto la Torpado Renero, la full da competizione con il quale sta effettuando i primi test dei materiali, dalle nuove coperture Kenda su ruote Reynolds, passando per sospensioni Manitou.

La prima uscita ufficiale di Diego Rosa con la nuova divisa in gara avverrà proprio tra pochi giorni dal sud della Spagna per partecipare insieme a Jakob Dorigoni alla Leyenda de Tartessos.



Scritto da

[email protected] Sono un appassionato di tutto ciò che ha 2 ruote: in età giovanile ho praticato agonisticamente il ciclismo su strada e su pista (campione Italiano Allievi). All'età di 18 anni sono passato nel cross country gareggiando a livello nazionale/internazionale come Under23. Passato Elite, ho fatto la scelta di prendere le cose più alla leggera dal punto di vista dell'allenamento, ed ecco che è nato l'amore per le discipline gravity, formandomi come maestro e guida FCI MTB. Ora ho fatto della passione la mia professione gestendo 2 centri MTB all'isola d'Elba (Bike Center Elba ed Elba MTB), creando il FANTAmtb e raccontando in modo ironico, ma professionale, tutto quello che ruota attorno alla MTB grazie a 365mountainbike e 365TV (YouTube 'PULITI dentro BIKER fuori').

ARTICOLI CORRELATI

Assegnate le maglie Tricolori DH 2024 a Cortina d’Ampezzo

Mondo Gare

Braidot e Berta Tricolori: Classifiche Campionati Italiani MTB XCO 2024

Mondo Gare

Campionati Italiani e-bike FCI: Tabacchi e Oberparleiter tricolori

Mondo Gare

Advertisement

NORMATIVA DEONTOLOGICA - NORMATIVA FACT CHECKING - CORREZIONI
365mountainbike è una testata giornalistica registrata al tribunale civile e penale di Verona in data 10/01/2012
Copyright © 2019 | 365 sport srl (04835100233)
via Brenta, 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

© 365 sport srl Tutti i diritti riservati. Gli articoli contenuti nel sito non possono essere copiati o riprodotti con altri mezzi senza una licenza concessa dell'autore. La riproduzione pubblica di un contenuto del sito, in tutto o in parte, con qualsiasi mezzo, senza l'espressa autorizzazione scritta dall'autore, è vietata.

Connect