Connect with us

Coperture

La prova del Tannus Armour versione camera d’aria

La protezione per camera d’aria

In questo periodo ho avuto modo di testare in modo approfondito il ‘salsicciotto’ che Tannus ha pensato per  chi preferisce la camera d’aria a tubeless e lattice. Un prodotto che ha certamente una sua fascia di mercato ben definita, che vede nei noleggi e in chi predilige i lunghi giri alpini un target di riferimento specifico.

Se pensiamo alle realtà che affittano i mezzi, l’obiettivo principale è che i clienti possano rientrare anche dopo una foratura, possibilmente senza distruggere il cerchio…Mentre per chi pratica cicloalpinismo l’elemento che bisogna considerare è la velocità con cui si può riparare una foratura e il minor ingombro dei materiali.  Provate a pensare di trovarvi fra splendide montagne, di forare e di dover mettere una camera d’aria nella vostra ruota tubeless, che ha un salsicciotto all’interno che va necessariamente tolto, dove pensate di metterlo? E il lattice che fuoriesce? E’ probabile che in breve vi troverete con le mani appiccicose, con un tubo da piegare e da inserire tutto sporco nello zaino e con una gomma che a quel punto sarà prova di protezioni, senza contare che se il copertone fosse anche tagliato avreste qualche problema in più.

SCHEDA TECNICA

Chi è TANNUS?

Tannus Tyres nasce nei primi anni duemila forte del know-how dei suoi fondatori nel mercato dei polimeri di alta fascia. Il suo nome si ispira al mondo celtico ed in particolare alla divinità pagana TARANIS, dio delle Ruote. Oggi Tannus è ormai consolidata come azienda leader del settore e negli ultimi anni ha fatto conoscere le potenzialità della sua innovativa mescola Aither 1.1, frutto di oltre 20 anni di ricerca e sviluppo.

Il suo materiale

AITHER è l’innovativo materiale brevettato da Tannus. Anche qui il rimando al mondo classico è forte. La parola è traducibile in italiano come Etere, sinonimo di quintessenza o quinto elemento che, secondo il grande filosofo Aristotele, si andava a sommare agli altri quattro già noti: il fuoco, l’acqua, la terra, l’aria. Del resto come i quattro elementi anche questo innovativo materiale è in continua evoluzione

Il prodotto in prova

TANNUS ARMOUR TUBE Tannus Armour Tube protegge la camera d’aria grazie ai suoi 15 mm di spessore sul battistrada. Inoltre fornisce un maggiore supporto alla spalla laterale e smorzamento delle vibrazioni. Senza contare che Tannus Armour è pensato per l’uso senza lattice e di facile installazione e manutenzione. Il peso va dai 170g ai 480g. Tannus Armour Tube è disponibile per 6 diverse misure di cerchio per ben 16 modelli comprese le fat bike: 700c, 27.5″, 29″, 26″, 24” e 20″

IL TEST

Ormai questi salsicciotti non sono più delle semplici mouse, rientrano a pieno titolo fra le strutture che influenzano la guida e l’affidabilità del mezzo, quindi la loro scelta deve essere ponderata. Per questo motivo ho deciso di dedicare a questo prodotto  un buon mese di uscite, così da cercare di capirlo e di poter dare una valutazione approfondita.   Questo Tannus funziona veramente bene, come accennato è certamente un’ottima scelta quando si parla di noleggi e trail epici. Ho voluto testarlo su rock garden intensi, in quelle situazioni da pizzicamento e nelle P.S spinte. Devo ammettere che ha retto in modo ottimale in tutte le situazioni proteggendo il cerchio e evitando forature anche dove davo per spacciata la camera. Questi i lati positivi del prodotto, di contro invece la struttura che dissipa al meglio gli urti e riempie completamente lo spazio della gomma rallenta la risposta della stessa, che risulta un po’ pigra nei tratti più accidentati, inoltre viene ridotto il rotolamento, quantificato in pianura nella perdita di 1 KM/h circa.

CONCLUSIONI

Gli inserti son ormai una realtà a cui non si può fare a meno, il maggior peso è nettamente bilanciato dai benefici che possono dare, Questo Tannus Tyre è un prodotto altamente specifico, che ha nelle esigenze diun noleggio o di chi ha bisogno di un’affidabilità totale.

SITO UFFICIALE TANNUS ITALIA

Written By

[email protected] Redattore ed esperto di viaggi in mountain bike. Chiropratico e personal trainer, da anni al seguito di alcuni dei più forti interpreti nazionali dell'enduro mtb.

I test necessari per cominciare una preparazione atletica

A Ruote Ferme

L’autunno e la MTB: un giro nel foliage

A Ruote Ferme

2 novità dalla Capoliveri Legend per il 2022

News

EXT esce con la sua forcella: ERA V2

News

Advertisement
Connect